Superbonus 110%: siglato l’accordo con Crédit Agricole Friuladria

Superbonus 110%: siglato l’accordo con Crédit Agricole Friuladria

Blog Single

Garanzia dell’80% sugli affidamenti di cantiere che la Banca concederà alle imprese associate a Cofidi Veneziano nella fase di avvio dei lavori con il Superbonus


Cofidi Veneziano ha siglato un nuovo accordo con Crédit Agricole FriulAdria per agevolare le imprese nell’accesso al credito.

La convezione siglata riguarda nello specifico il Superbonus, la misura che consente a chi esegue una ristrutturazione di contare su una detrazione del 110% delle spese sostenute per gli interventi che migliorano l’efficienza energetica degli edifici e che riducono il rischio sismico.
 
L’accordo prevede, da parte di Cofidi, una garanzia almeno all’80% sugli affidamenti di cantiere che la Banca concederà alle imprese impegnate in interventi immobiliari con il Superbonus. La durata del finanziamento è di 12 mesi.
Per rendere ancora più efficace il “fido di cantiere” Crédit Agricole FriulAdria ha istituito un plafond di 100 milioni di euro.

«Un ulteriore impegno - sottolinea Francesco Palmisano, presidente di Cofidi Veneziano – nei confronti delle nostre imprese, in un momento delicato dell’economia quale questo che stiamo vivendo. Una garanzia importante, per accedere al credito indispensabile a sfruttare la grande opportunità del 110%».

Inoltre, i “fidi di cantiere” potranno anche essere utilizzati per l’acquisto di isolanti, pannelli fotovoltaici, caldaie e altro ancora, ovvero quei componenti che l’azienda deve acquistare per effettuare i lavori di ristrutturazione finalizzati ad accrescere di due livelli la classe energetica dell’immobile e accedere alle agevolazioni nel settore edilizio.

 

Condividi:
Confidi Veneto
Veneto Sviluppo
Camera di Commercio Venezia Rovigo
Camera di Commercio Treviso Belluno | Dolomiti
Camera di Commercio Padova
Regione del Veneto
Fondo di Garanzia